CastelliToday

Albano: primi passi per l'istituzione del Consiglio dei Giovani

A breve i giovani di Albano potranno avere una loro rappresentanza a lavorare per il loro paese grazie all'istituzione del Consiglio dei Giovani

Presto tutti i ragazzi di Albano di un'età compresa tra i 15 e i 25 anni potranno dire la loro sull'attività amministrativa e sulla loro vità in città grazie all'istituzione del Consiglio dei Giovani.

L'organismo consultivo, già attivo in tante realtà dei Castelli Romani, permette ai ragazzi di esprimersi su tanti argomenti di loro interesse e non solo dalle manifestazioni giovanili, ai centri culturali, dai cinema ai centri sportivi e perché noi sul piano parcheggi, magari chiedendo apposito posti per gli scooter e i motorini.

Giacomo Mammarella è il referente del progetto per conto dell'assessorato alle politiche giovanili e ha illustrato a Romatoday gli obiettivi del Consiglio dei giovani: "Il progetto è ambizioso e insieme all'assessore alle politiche giovanili del Comune di Albano Pino Rossi ci siamo posti l'obiettivo di portare all'attenzione dei giovani di Albano la partecipazione politica attiva senza nessun indirizzamento verso una determinata parte politica, ma con un discorso generale"

"Siamo stati nelle scuole, abbiamo già incontrato i ragazzi facendo passare loro il messaggio di quanto sia importante interessarsi delle attività politiche nel proprio territorio. Ci piacerebbe che nelle elezioni del consiglio dei giovani non si presentassero le giovanili di partito, ma che la cosa partisse dal basso con delle liste civiche", ha specificato Mammarella.

Attualmente il regolamento del Consiglio dei Giovani adottato per permetterne l'elezione è quello dei base previsto dalla Regione, ma grazie al forum appositamente creato sul sito Albano Giovani, sarà possibile dibattere per le modifiche e le integrazioni.

Del progetto avviato si è detto molto entusiasta l'assessore Pino Rossi: "Il Consiglio dei Giovani è uno strumenti di grande partecipazione per i ragazzi e le ragazze di Albano che finalmente potranno partecipare attivamente alla vita amministrativa della loro città, proponendo e portando all'attenzione della Giunta le loro esigenze e le loro idee e proposte.  I giovani spesso sono lontani dalla politica perché non si sentono rappresentati, in questo modo vengono coinvolti direttamente sono loro a scegliersi i rappresentanti di pari età e a portare avanti le loro istanze".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Incidente sul Raccordo Anulare: morto giovane agente immobiliare

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Metro A, nuova fase dei lavori: per 6 giorni stop tra San Giovanni e Ottaviano

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Donna trovata morta nei boschi: era a Fiumicino per il matrimonio della figlia

Torna su
RomaToday è in caricamento