CastelliToday

Albano: centrodestra diviso, due i candidati sindaco

In vista delle elezioni amministrative di primavera il centrodestra albanense non trova unità e si presenta ai nastri di partenza con due candidati sindaco: Matteo Orciuoli per la Lega e Massimo Ferrarini per Fratelli D'Italia

Si delinea ad Albano il quadro delle candidature a sindaco nel centro-destra in vista della competizione elettorale di primavera in cui il candidato di punta dell'amministrazione uscente a guida PD è Massimiliano Borelli.

Il duo nazionale Salvini-Meloni non trova la quadra e ad Albano la Lega e Fratelli d'Italia si presentano con due candidati a sindaco, già noti per aver partecipato alle amministrazioni comunali guidate dall'ex primo cittadino Marco Mattei.

Matteo Orciuoli è il candidato sindaco della Lega

La Lega, insieme a Forza Italia e alle due liste civiche la Città e Area Democratica, schiera Matteo Orciuoli, già amministratore nelle due giunte guidate da Marco Mattei e commissario del Parco dei Castelli Romani. Trai punti cardini del programma elettorale in via di definizione: lo sviluppo delle attività commerciali e artigianali, la sicurezza urbana, cultura e buona amministrazione.

“Nei Comuni come Albano – ha dichiarato Orciuoli – sono prima le persone a fare la differenza e poi vengono i simboli politici. Ascoltare, condividere e fare di tutto per far tornare Albano Laziale la città più bella e accogliente del Lazio è il nostro obiettivo, le chiacchiere e le fake news le lasciamo fuori da questa campagna elettorale. Stiamo completando il nostro programma elettorale insieme ai suggerimenti che ci arrivano dai residenti dei diversi quartieri. La nostra priorità è la sicurezza, il decoro urbano, il rilancio turistico e delle attività commerciali e sicuramente la progettualità nelle opere pubbliche bloccate da troppo tempo. Albano ha bisogno di fermento politico e nuova linfa per risollevarsi dopo un decennio di immobilismo"

Fratelli d'Italia schiera Massimo Ferrarini

Fratelli D'Italia e tre liste civiche (Amo Albano, Pavona Libera e Cambiamo!) sostengono invece come candidato sindaco Massimo Ferrarini, già consigliere comunale.

"Ringrazio le liste, ed ogni singolo componente, che hanno proposto e sostengono la mia candidatura perché, oltre allo stesso credo politico, ci accomuna una visione comune della nostra splendida Albano oltre ad una passione sfrenata per la ricerca del miglioramento della qualità della vita dei nostri concittadini - si legge in una nota del candidato sindaco Ferrarini -  L'attenzione a quei servizi indispensabili che sono alla base di un vivere civile saranno i nostri primi obbiettivi perché è da questo che si distingue una città  civile da un paese del terzo mondo. Sono troppi anni ormai che il più totale disinteresse regna sovrano ad Albano, Cecchina, Pavona e Le Mole; dobbiamo rovesciare la tendenza al degrado investendo pesantemente nel ristabilire prima di tutto  le condizioni necessarie a far sentire gli albanensi fieri di vivere nella nostra città".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, nel Lazio 1728 casi: 17 decessi nelle ultime 24 ore. Tre cluster preoccupano la Regione

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Morto a 35 anni di Coronavirus, paura tra i colleghi di Emanuele: il call center chiude, la Regione spiega

  • Coronavirus, a Tor Vergata muore un 35enne: non aveva patologie pregresse

Torna su
RomaToday è in caricamento