CastelliToday

Albano: approvato il Regolamento Istitutivo del Consiglio Comunale dei Giovani

Il Consiglio Comunale di Albano Laziale ha approvato il "Regolamento Istitutivo del Consiglio Comunale dei Giovani". Dal documento si evince come sarà "composto da 15 membri eletti a suffragio universale diretto da tutti i giovani dai 15 ai 25 anni

Foto di repertorio

Prende forma ad Albano l'istituzione del Consiglio Comunale dei Giovani, il progetto che in forma embrionale era già stato avviato nel 2011 nel primo mandato del sindaco Nicola Marini, ha ora un proprio regolamento costitutivo, approvato nell'ultima seduta del Consiglio Comunale.

Il Consiglio dei Giovani sarà composto da 15 membri eletti a suffragio universale diretto con metodo proporzionale a scrutinio di lista da tutti i giovani residenti nel comune di Albano che alla data delle elezioni abbiano compiuto il 15° anno di età e non abbiano superato il 25°. Sono state previste anche delle quote anagrafiche e di genere infatti dovranno far parte del consiglio “almeno 1/3 di membri di età compresa tra i 15 e i 17 anni e, a garanzia di una completa partecipazione, almeno 1/3 di membri di genere diverso”.

"Il Consiglio Comunale dei Giovani è un organismo che rende realmente partecipi i giovani, rendendoli responsabili e propositivi nella vita politica e amministrativa della comunità. E' il primo passo verso la costruzione di una cittadinanza attiva e partecipativa - ha detto  l’Assessora alle Politiche Giovanili, Alessandra Zeppieri - Abbiamo bisogno del protagonismo giovanile perché la nostra società evolve velocemente e le idee, così come l’operatività dei giovani, devono avere un ruolo centrale nell’agenda politica e amministrativa se vogliamo costruire una società innovativa e al passo con i tempi".

La consigliera comunale Enrica Cammarano ha partecipato attivamente alla stesura del regolamento e ne ha sottolineato l'importanza: "Il Consiglio Comunale dei Giovani è un’opportunità innanzitutto per noi amministratori di poterci confrontare con le nuove generazioni che vivono e percepiscono il territorio da un’angolatura diversa. Il Consiglio Comunale dei Giovani è senz’altro un’occasione per rendere questi ragazzi partecipi e responsabili sui temi che ogni giorno affrontiamo".

"Si tratta un ulteriore punto qualificante del nostro programma elettorale che abbiamo rispettato e portato a termine - ha commentato invece il sindaco Nicola Marini - Un’iniziativa di grande valore sociale che incentiva fortemente  la partecipazione giovanile alla vita politico - amministrativa della nostra città. Siamo convinti  che il contributo che verrà dal Consiglio dei Giovani arricchirà il dibattito sulle scelte programmatiche, in particolare per quelle che riguardano il futuro".

Potrebbe interessarti

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Incidente a Primavalle: si ribalta con la Porsche e scappa lasciando donna agonizzante in auto

  • Cerveteri si prepara al Jova Beach Party: bagni vietati e stabilimenti chiusi in anticipo. Tutte le info

  • Metro A, nel week end chiude la tratta tra Colli Albani e Anagnina

Torna su
RomaToday è in caricamento