CastelliToday

Albano: spending-review in comune, 42% di spese telefoniche in meno

L'Amministrazione di Albano Laziale nel 2015 ha ridotto del 42% le spese legate alla telefonia fissa comunale. Infatti, se nel 2014 l'importo pagato si è attestato sui 71.000 euro, nel 2015 si è scesi a 41.000

Palazzo Savelli sede del Comune di Albano

La spending review e il contenimento delle spese inizia a funzionare nelle amministrazioni publiche ed ecco che il comune di Albano nel 2015 è riuscito a ridurre del 42% le spese legate alla telefonia fissa comunale. Infatti, se nel 2014 l’importo pagato si è attestato sui 71.000 euro, nel 2015 si è scesi a 41.000.

"Questi numeri, alla luce della numerosità di utenze e delle diverse sedi comunali distaccate, pongono la Città di Albano Laziale in una posizione di assoluta eccellenza sia per spesa in termini assoluti che per riduzione percentuale negli anni- ha spiegato il consigliere comunale Luca Andreassi - La virtuosa gestione delle utenze telefoniche è testimoniata dai dati, che raramente mentono".

"Vale la pena ricordare, che all’atto dell’insediamento della Giunta Marini nel 2010, era in essere un contratto per la gestione reti, telefonia e manutenzione informatica di 4 milioni di euro con una società che, tra gli altri compiti, aveva anche quello di pagare le bollette telefoniche del Comune. Cosa che, evidentemente, non accadde, tanto che nel 2015 siamo arrivati ad una transazione con Telecom di 100.000 euro per debiti contratti nel periodo 2002 – 2010".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le spese telefoniche in futuro saranno ancora ulteriormente ridotte grazie alle tecnologie internet. "I 41.000 euro sono destinati a scendere ancora. Infatti abbiamo previsto un’altra grande riduzione nel prossimo futuro con il passaggio al sistema VOIP grazie alla fibra ottica", ha concluso Andreassi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Coronavirus, a Roma 17 nuovi contagi. Positivo bimbo di un anno a Civitavecchia

  • Coronavirus, a Roma e provincia sei bambini positivi in 10 giorni

  • Coronavirus: a Roma 14 nuovi casi, 19 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento