CastelliToday

Agricoltura nei Castelli Romani, arrivano i bandi di finanziamento del GAL

Il GAL (Gruppo di Azione Locale) Castelli Romani e Monti Prenestini ha pubblicato tre bandi finalizzati al sostegno dell’agricoltura e del turismo locale che rientrano negli obiettivi dei fondi strutturali europei

Foto di repertorio

Buone notizie per gli agricoltori dei Castelli Romani che possono contare sui nuovi finanziamenti europei messi a disposizione dai tre bandi pubblicati dal GAL (Gruppo di Azione Locale) Castelli Romani e Monti Prenestini, finalizzati al sostegno dell’agricoltura e del turismo locale, in particolare l’agricoltura sociale, lo sviluppo e la commercializzazione di servizi turistici sul turismo rurale e l’avvio e sviluppo di filiere corte e mercati locali.

I bandi che scadranno il 18 settembre sono destinati a soggetti che operano nei comuni di Castel San Pietro Romano, Colonna, Frascati, Gallicano nel Lazio, Labico, Monte Porzio Catone, Montecompatri, Nemi, Palestrina, Rocca di Cave, Rocca di Papa, Rocca Priora, San Cesareo e Valmontone compresi nel Gruppo di Azione Locale Castelli Romani e Monti Prenestini.

Il bando per l'agricoltura sociale

Coniugare agricoltura e integrazione sociale. Questo l'obiettivo del bando che che mira a realizzare soluzioni di welfare che vanno incontro alle esigenze degli agricoltori, che possono arricchire di nuove funzionalità la loro azienda agricola, le fasce più deboli e svantaggiate, impiegate per i nuovi lavori, e i consumatori che possono così apprezzare i prodotti agricoli di qualità e dal forte valore etico. Il sostegno è erogato come contributo in conto capitale per un minimo di 25.000 euro e un massimo di 50.000 euro per ciascun progetto di cooperazione.

Il bando per il turismo rurale

Organizzare processi di lavoro in comune, condividere impianti e risorse e per lo sviluppo e la commercializzazione di servizi turistici sul turismo rurale. È l’obiettivo del bando sul turismo rurale che sostiene progetti per la  realizzazione e promozione di prodotti turistici delle tipologie: enogastronomia, natura o vacanza attiva o e pacchetti turistici con lo scopo di attuare la promozione turistica dell’area del GAL Castelli Romani e Monti Prenestini attraverso iniziative finalizzate alla valorizzazione dei prodotti tipici del territorio. 

Il sostegno è concesso sotto forma di contributo in conto capitale e l’operazione è finanziata come incentivo alla cooperazione. L’intensità dell’aiuto è del 100% delle spese per la cooperazione. Il costo massimo ammissibile è fino a 50.000 euro a progetto.

Avvio e sviluppo di filiere corte e mercati locali, il terzo bando

Il terzo bando sostiene la cooperazione per la creazione e lo sviluppo di filiere corte e mercati locali del paniere dei prodotti dei Castelli romani e monti prenestini. In questo modo si vogliono migliorare le prestazioni economiche delle aziende agricole e incoraggiare la ristrutturazione e l'ammodernamento, in particolare per aumentare la quota di mercato e l'orientamento al mercato nonché la diversificazione delle attività. Il sostegno è erogato come contributo in conto capitale per un minimo di 25.000 euro e un massimo di 50.000 euro per ciascun progetto di cooperazione.

Attivo uno sportello tecnico del GAL per chi vuole partecipare ai bandi

Durante il periodo di pubblicazione dei bandi, il GAL mette a disposizione uno sportello tecnico per aiutare i soggetti interessati. Si riceve su appuntamento (Tel. 0694074255) il lunedì mattina delle 10 alle 13 e il giovedì pomeriggio dalle 15 alle 18. I bandi sono consultabili sul sito internet del GAL Castelli Romani e Monti Prenestini.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento