CastelliToday

Castel Gandolfo: Paolo Gasperini fa il bis e si candida a sindaco con la lista Aurora

"Continuare sulla strada della coerenza e della credibilità, per Un futuro che...esiste". Questo il motto che sta animando il Movimento Aurora, che si accinge a presentare ufficialmente la ricandidatura a Sindaco di Castel Gandolfo di Paolo Gasperini

Paolo Gasperini

Paolo Gasperini, già vicesindaco ed ex del PD, ritenta per la seconda volta la corsa a sindaco di Castel Gandolfo, sempre con il movimento civico Aurora, proprio come fece 5 anni fa. “Un futuro che...esiste” sono le parole d'ordine che animeranno la campagna elettorale con un programma elettorale che punta alla coerenza e credibilità.

"Dietro il motto galleggiare per sopravvivere - fanno sapere dal Movimento Aurora - si sono fatte e disfatte alleanze di ogni tipo e colore, che non hanno portato alcun beneficio al cittadino comune, ma hanno consentito di arrivare al 2017 elargendo deleghe ai membri dell'opposizione. Tutto questo non ci appartiene e lo dimostrano 5 anni di dura e coerente opposizione e alternativa. #Unfuturoesiste è l'hashtag che accompagna chi, con convinzione, è convinto, oggi più di ieri, nella necessità di un cambiamento radicale".

"Il nostro programma, serio e verificabile - ha dichiarato Paolo Gasperini presentando ufficialmente la sua candidatura nella sala Petrolini - si basa sul pilastro della moralità, non solo personale ma anche in riferimento al rispetto dei cittadini elettori, e risponde ai principi della competenza, progettualità, altruismo, della partecipazione e della professionalità".

Il programma elettorale del Movimento Aurora è diviso in ambiti, ognuno dei quali sviluppato in più aspetti che attengono al territorio e alla sfera sociale. L'ambiente, sapientemente legato al tema dello sviluppo, lancia spunti interessanti quali il compostaggio di comunità, che permetterà di ridurre i costi per lo smaltimento e di diminuire quindi la tariffa sui rifiuti, l'adesione al Patto dei Sindaci, per la diminuzione delle emissioni di CO2, con illuminazioni al led, realizzazione di piste ciclabili e fotovoltaico e fototermico obbligatorio per le nuove costruzioni.
 
Sempre in merito all'ambiente, una posizione predominante la detiene il lago, risorsa da riqualificare e valorizzare cavalcando la sua vocazione sportiva, con la realizzazione di spogliatoi e servizi nell'area abbandonata del Coni. A questo si aggiungerà anche l'abbattimento delle barriere architettoniche per consentire anche a chi ha difficoltà motorie di accedere agli arenili e fare il bagno.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Scontri Liverpool Roma: i due ultras della Roma a processo il 24 maggio

  • Politica

    Referendum Atac: "Lo spostiamo per ampliare le tutele dei cittadini. Nessuno sarà privato di alcun diritto"

  • Cronaca

    Testata al giornalista, Roberto Spada: "Mi vergogno, chiedo scusa a tutti"

  • Cronaca

    Scacco alla banda di Prima Porta: così gestivano lo spaccio di Roma Nord

I più letti della settimana

  • 25 aprile: dal Centro a Tor Cervara, ecco le deviazioni degli autobus

  • Sciopero, domani stop a 10 linee in periferia

  • Mafie: 93 i clan nel Lazio, 11 solo a Tor Bella Monaca. Ecco le piazze di spaccio a Roma

  • Tragedia nel parco: fa jogging e scopre corpo di donna carbonizzato a Tre Fontane

  • 25 aprile a Roma: gli eventi nel giorno della Festa della Liberazione

  • Muore di aneurisma ma per i medici era mal di schiena: chiesta relazione al policlinico Casilino

Torna su
RomaToday è in caricamento