CastelliToday

Castelli Romani, contagi in calo e 73 nuovi posti letto al NOC

Il report giornaliero della Regione Lazio segnala "solo" 10 nuovi casi positivi nell'Asl Roma 6 e sono in arrivo nuovi posti letto al Nuovo ospedale dei Castelli

Il triage Covid 19 al Nuovo Ospedale dei Castelli

Dalla Regione Lazio arriva un dato rassicurante per quanto riguarda la diffusione del Coronavirus nel territorio di competenza dell'ASL Roma 6 in cui ricadono i Castelli Romani e il litorale: nel bollettino odierno si registrano solamente 10 nuovi casi, fermo restante il "cluster" del convento di Grottaferrata già posto in isolamento.

73 nuovi posti letto al Nuovo Ospedale dei Castelli

Continua l'implementazione della struttura ospedialiera di Ariccia in vista dell'emergenza epidemiologica in corso: il Noc, Nuovo Ospedale dei Castelli, ha attivato già da alcune ore venti nuovi posti letto di pneumologia per i pazienti positivi al Covid-19 e oggi la Regione Lazio ha annunciato l'attivazione di ulteriori 73 posti letto.  Si aggiungono inoltre 20 posti letto di terapia intensiva attivati nella struttura dell'Ospedale religioso Regina Apostolorum nel comune di Albano.

Casi stabili ad Albano, un nuovo contagio a Velletri. Casi in aumento a Marino

Rimangono stabili i contagi nel comune di Albano dove si registrano 11 casi, la maggior parte concentrati nella frazione di Cecchina dove si è registrato il primo caso.

Il sindaco di Velletri Orlando Pocci ha comunicato stamane che i contagiati a Velletri salgono a 10, con un nuovo caso comunicato dall'Asl nella serata di ieri.

Sul territorio del Comune di Marino si registrano 11 casi positivi e 22 in isolamento domiciliare. Il più giovane dei contagiati, come riportato dal primo cittadino Colizza, è nato nel 1995 con un intero nucleo familiare in quarantena.

Ad Ariccia i contagi salgono a 5 con un link epidemiologico con il Nord Italia: ai due primi contagiati, si aggiunge una donna convivente di uno dei malati. Ci sono poi un uomo anziano di ritorno da un viaggio nel Nord Italia e un altro soggetto di rientro dalla settimana bianca.

Rocca di Papa: sigillate le panchine in Piazza della Repubblica per evitare assembramenti

La vicesindaca reggente di Rocca di Papa Veronica Cimino ha deciso di imballare e siggillare le panchine presenti a Piazza della Repubblica per evitare gli assembramenti soprattutto di persone anziane.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per dare un ulteriore segnale alla cittadinanza che l'unico salotto da frequentare in questi giorni è quello di casa, si è provveduto, non senza dispiacere, all'imballaggio delle panchine di piazza della Repubblica, per la tutela della salute di tutti", si legge sul profilo Facebook della vicesindaca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Omicidio suicidio a Roma: uccide la moglie e si spara dopo aver ferito il figlio

  • Tragedia a Montespaccato: ragazzo di 30 anni trovato morto impiccato nel garage di casa

  • Coronavirus, a Roma 8 nuovi contagiati in 24 ore: sono 3538 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 9 nuovi contagi: sono quindi 3554 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento