Castelli Today

Colonna: arrivano le navette di collegamento con la Metro C

Benefici per l'ambiente e per le tasche: arriva il collegamento di trasporto pubblico locale con la Metro C. Entro fine mese i cittadini colonnesi potranno usufruire delle navette di collegamento con il capolinea della linea C della metropolitana di Roma

Buone notizie per i pendolari del centro abitato di Colonna che devono recarsi a Roma quotidianamente. Partirà in fase sperimentale per sei mesi il collegamento tramite navette con il capolinea della Metro C a Pantano, un servizio che si aggiunge ai nuovi collegamenti attivati dal Comune di Monte Compatri grazie ai finanziamenti della Regione Lazio. 

Le nuove, navette con 27 corse giornaliere, oltre al collegamento con la Fermata Monte Compatri/Pantano, collegheranno la città di Colonna con Monte Compatri per poter raggiungere il centro prenotazioni dell'ASL RMH. Il nuovo servizio verrà presentato ai cittadini nell'Aula Consiliare del Comune di Colonna il prossimo 18 marzo alle ore 16.

"Grande soddisfazione da parte di quest'Amministrazione- ha commentato il sindaco Augusto Cappellini -dopo mesi di lavori finalmente siamo riusciti a garantire questo servizio ai colonnesi".

"Un servizio molto importante che darà ai nostri cittadini pendolari la possibilità di potersi muovere verso la Capitale risparmiando i costi dell'automobile a fronte di una mobilità sostenibile", è stato invece il commento dell'assessore ai trasporti Giuseppe Galati.

Sull'attivazione del servizio navetta con la Metro C, è stato molto critico il consigliere di opposizione del gruppo "Cambiare Colonna Insieme si Può", Fabio Pochesci che ha attaccato l'amministrazione comunale di Colonna sulla mancata richiesta di autorizzazioni per attivare le navette: "Una sinergia tra Regione Lazio e il Pd di Colonna per le navette della Metro C, in direzione MonteCompatri/Pantano. Ecco la grande bugia raccontata dall'amministrazione colonnese. Che, troppo concentrata a festeggiare, dimentica che a chiedere il finanziamento è stato il Comune di Monte Compatri. Con due lettere, sono state sollecitate più risorse per il servizio di trasporto pubblico locale". 

"Ne manca una terza, però - continua il consigliere Pochesci -E' quella del sindaco Augusto Cappellini, in cui si richiede al suo collega monticiano, Marco De Carolis, di far passare i mezzi sul nostro territorio. Perché senza quella e senza una precisa autorizzazione, i veicoli di Corsi e Pampanelli non potranno circolare sulle nostre strade".
"Oltre a un problema di carattere politico-istituzionale, qui ci troviamo di fronte a un primo cittadino a digiuno delle più elementari norme di diritto amministrativo. Per questo chiediamo al sindaco Cappellini di inviare immediatamente la richiesta di poter usufruire delle navette che partiranno da Monte Compatri, per non far perdere ai cittadini colonnesi l'opportunità di usufruire di un utile servizio", conclude la nosta di stampa della lista civica "Cambiare Colonna Insieme si può".
Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Sport

      Rigore per la Roma, ma non Basta. Vince la Lazio, la città è biancoceleste

    • Ostia

      Stagione balneare 2017: il Campidoglio detta le nuove regole

    • Cronaca

      Primo maggio, concertone blindato: zona rossa e accessi con metal detector

    • Cronaca

      Dubbi sulla morte dell'avvocato, l'appello del Gay Center: "Si faccia chiarezza"

    I più letti della settimana

    • Velletri, uomo folgorato durante una potatura: gravi le sue condizioni

    • A Marino arriva il Castelli Romani Food Truck Festival

    • Maltempo, nei Castelli Romani perso il 50% dei raccolti di vigneti e frutteti

    • Albano: approvato il Regolamento Istitutivo del Consiglio Comunale dei Giovani

    • Nemi: donato al comune dal Centro Ricerche Speleo Archeologiche un defibrillatore

    • Genzano: la consultazione sugli orari del cimitero non decolla, solo sette cittadini partecipano

    Torna su
    RomaToday è in caricamento