CastelliToday

I Castelli Romani salutano il loro "capitano", addio al sindaco Crestini

Funerali solenni per il sindaco di Rocca di Papa Emanuele Crestini tragicamente scomparso. Autorità e soprattutto la sua gente per rendergli l'ultimo saluto

I funerali solenni del sindaco Emanuele Crestini

Un funerale solenne nel parco simbolo di Rocca di Papa: così la comunità rocchigiana, insieme a tante autorità e colleghi primi cittadini, ha salutato il sindaco eroe, Emanuele Crestini.

Il Parco della Pompa, conosciuto ai più come i Campi d'Annibale, che di solito ospita le scampagnate dei romani oggi è stata una grande chiesa che si è stretta intorno a quello che da molti è stato definito non solo un eroe, ma un vero "capitano" che abbandona per ultimo la sua nave che affonda, in questo caso il palazzo comunale in fiamme sventrato da una fuga di gas.

Presenti come in un abbraccio tutti i sindaci dei Castelli Romani e della città metropolitana di Roma, insieme alla sindaca Virginia Raggi, al Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, il presidente dell'Anci (Associazione nazionale dei comuni) Antonio Decaro e deputati e senatori.

A officiare la cerimonia religiosa il segretario di Stato vaticano Tarcisio Bertone che nella sua omelia ha portato le condoglianze di Papa Francesco di cui ha voluto ricordare le parole che ben si confacevano alla personalità del sindaco Crestini per cui "lo straordinario diventa ordinario".

La vicensidaca Veronica Cimino, a cui spetterà nei prossimi mesi guidare la città di Rocca di Papa fino a nuove elezioni, ha voluto ricordare non solo l'uomo politico, ma l'amico Emanuele che non amava farsi chiamare Sindaco che lasciava il cellulare acceso anche di notte.

Emanuele Crestini non era però solo il sindaco di Rocca di Papa, era anche padre della piccola Maria Regina e il compagno innamorato della sua Veronica Cetrioni che aveva chiesto in sposa sul letto di ospedale. Proprio la compagna ha voluto ricordarelo nel suo lato più personale con un commosso "Ciao Amore mio!".

Tanta commozione e tanti palloncini tricolore lanciati dai bambini di Rocca di Papa hanno chiuso la cerimonia mentre il feretro si allontanava tra lacrime e un lungo applauso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Raggi: stop a tutti i concorsi pubblici a Roma

  • Tragedia nella Metro A, morto un uomo investito da un treno alla stazione Manzoni

  • Sciopero, oggi a Roma metro e bus a rischio per 24 ore: tutte le informazioni

  • Blocco traffico Roma: domenica 23 febbraio niente auto nella fascia verde

  • Via Pontina, precipita con la Smart dalla rampa e muore sul colpo. Gli amici lo ricordano sui social

  • Domenica blocco auto a Roma: chi può circolare domani 23 febbraio

Torna su
RomaToday è in caricamento