CastelliToday

A Lanuvio istituita la Consulta per lo sport

Anche Lanuvio ha la propria Consulta dello Sport, organo consultivo de Comune istituito con la finalità di contribuire alla definizione della politica sportiva dell’amministrazione attraverso proposte e pareri

A Lanuvio istituita la Consulta per lo sport

A Lanuvio nasce la Consulta dello Sport, organo consultivo de Comune istituito con la finalità di contribuire alla definizione della politica sportiva dell’amministrazione attraverso proposte e pareri. La Consulta è formata dai rappresentanti delle associazioni sportive e degli enti di promozione del territorio.

Agostino Semprucci della Ucb Lanuvio è stato eletto presidente; suo vice è Sandro Cipriani della Civita Bike. Membri dell’esecutivo sono invece Alberto Bernardi (Libertas Pallavolo) e Daniele Bellucci (associazione Accademia medioevo). In rappresentanza delle scuole c’è Angelo Di Pietro, come rappresentante delle associazioni di promozione sportiva figura Marco Carotti (Asi). Il quadro si completa con la presenza del delegato provinciale del Coni Sandro Bellucci, ex medaglia di bronzo alle Olimpiadi. Segretaria è Ileana Di Pietro, dell’associazione Primavera, che opera con i diversamente abili.

“Lo sport rappresenta un servizio sociale fondamentale - spiega il sindaco di Lanuvio Luigi Galieti - Per questo il nostro Comune intende promuovere e sostenere ogni iniziativa volta a rendere più accessibile a tutti i cittadini la pratica sportiva. Le attività motorie rappresentano uno dei migliori mezzi di educazione e formazione personale e sociale e contribuiscono a migliorare la salute pubblica. La Consulta dello Sport, che si è insediata per la prima volta e alla quale va il mio personale buon lavoro e quello di tutta l’amministrazione comunale, saprà essere di stimolo al nostro lavoro. Da parte della Giunta e del Consiglio comunale ci sarà la massima sollecitudine a raccogliere ogni suggerimento utile a migliorare e implementare l’offerta di sport del nostro Comune”.

Sul valore dello sport anche l'assessore allo sport Valeria Viglietti: "Lo sport rappresenta uno straordinario strumento di inclusione sociale e di educazione civica sia per i giovani sia per gli adulti. Una società che pratica sport è una società più ricca, più civile, più rispettosa del prossimo e più sana. Compito di un Comune pertanto non è solo quello di assistere le realtà agonistiche del territorio e metterle in condizione di eccellere, ma anche, se non soprattutto, fare in modo che un numero sempre maggiore di cittadini possa praticare l’attività fisica, interconnettendo l’offerta di sport con la domanda e fornendo i migliori strumenti, anche dal punto di vista impiantistico, per favorire la pratica di base. La nascita della Consulta dello Sport va esattamente in questa direzione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparito da sei mesi viene trovato mummificato nel vano areazione dell'ospedale

  • Coronavirus, ordinanza di Raggi: stop a tutti i concorsi pubblici a Roma

  • Tragedia nella Metro A, morto un uomo investito da un treno alla stazione Manzoni

  • Sciopero, oggi a Roma metro e bus a rischio per 24 ore: tutte le informazioni

  • Via Pontina, precipita con la Smart dalla rampa e muore sul colpo. Gli amici lo ricordano sui social

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi e comunicazioni alle Asl. Tutto quello che c'è da sapere

Torna su
RomaToday è in caricamento