CastelliToday

A Lariano si cerca di fare ordine tra i nuclei abitativi abusivi

Approvato il piano di interventi per realizzare le reti fognarie in tre quartieri caratterizzati da un'alta densità di strutture abusive, Fontana Quarantola, Colle dei Galli e Quarantola

Una seduta del Consiglio Comunale di Lariano

I nuclei edilizi abusivi delle tre località del comune di Lariano, Fontana Quarantola, Colle dei Galli e Quarantola, potrebbero presto essere recuperati e vedere la realizzazione della rete fognaria: il Consiglio Comunale ha approvato il piano di interventi per partecipare al bando regionale relativo alle zone di recupero urbanistico. I fondi regionali potrebbero coprire l'ammontare necessario per gli interventi. 

"Sono stati individuati questi tre nuclei abitativi   in quanto oltre ad essere occupati da edilizia abusiva e fortemente connotati da conformazione urbana disordinata, nonché privi di rete fognaria e favoriti per le caratteristiche altimetriche e di distanza dai tratti di rete fognaria già esistente e quindi sono stati prescelti per le caratteristiche tecniche”, spiega l'assessore al patrimonio Fabrizio Ferrante Carrante.  

Il sindaco di Lariano Maurizio Caliciotti ha messo in evidenza come questo sia solo un primo progetto di recupero urbanistico di alcune aree della città: "Riteniamo di aver dato un indirizzo coerente con il bando regionale che prevede un finanziamento massimo di 800mila euro, che non impedisce, però,  ulteriore progettualità. Operiamo nel rispetto del nostro programma non escludendo nessuna zona, ma cercando di recepire e cogliere tutte le opportunità che ci si presentano". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il progetto specifico per il recupero di tali zone individuate ci sarà se arriverà il finanziamento regionale. Ricordiamo che abbiamo avuto in passato dieci anni di vuoto. Dal nostro insediamento nel 2012 stiamo ricostruendo una certa progettualità e sono stati messi in piedi tanti progetti - continua il primo cittadino - Abbiamo intenzione di realizzare tanti progetti, sono necessarie risorse e stiamo valutando tutti i canali da percorrere. E’ in fase di ultimazione l’implementazione del Depuratore di Valle Mazzone con la quale si porteranno da 3000 utenze attuali a 10.000 utenze.  Nello specifico si stanno ultimando i lavori di interramento della linea elettrica e a breve entrerà in funzione la nuova cabina elettrica. L’auspicio è che per questa estate si possa avere un impianto di depurazione avanzato che soddisfi le esigenze attuali e future della nostra comunità”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Intervengono per sgomberare un appartamento abitato da un'anziana e trovano deposito d'armi

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Coronavirus, a Roma e provincia sei bambini positivi in 10 giorni

Torna su
RomaToday è in caricamento