CastelliToday

Lariano: la riduzione dei costi mensa? 20 centesimi

A inizio di settembre le mamme di Lariano in piazza per i prezzi troppo cari della mensa scolastica. La scelta dell'amministrazione comunale è arrivata: i prezzi dei pasti diminuiranno di 20 centesimi

Foto di repertorio

Dopo le proteste delle mamme a inizio anno scolastico per il caro mensa, l'amministrazione comunale di Lariano ha deciso una riduzione dei costi del servizio. Le misure sono state messe a punto dai tecnici comunali e dall'amministrazione comunale per venire incontro ai bisogni delle famiglie e prevedono di fatto una riduzione dei costi per le famiglie che attualmente sono nelle fasce più alte e costi invariati per i meno abbienti.

La riduzione è di 20 centesimi a pasto e riguarderà il 70% delle famiglie larianesi. Si tratta di un segnale di attenzione, piccolo ma significativo, in attesa dell’approvazione delle nuove fasce Isee che ci consentiranno ulteriori riduzioni prima della scadenza del contratto attuale. Le nuove tariffe saranno in vigore dal prossimo 1° novembre e fino al 31 dicembre.

"Ho comunicato alle rappresentanti del Comitato Scuola Lariano quello che siamo riusciti a fare per loro muovendoci all’interno di un campo delimitato da un contratto che abbiamo ereditato e che dobbiamo onorare", ha spiegato il sindaco Maurizio Caliciotti con un messaggio sui social network.

I genitori riuniti nel Comitato Mensa pur apprezzando l'attenzione dell'amministrazione comunale ritengono la riduzione di 20 centesimi, pari di 1 euro a settimana, "ridicola ed offensiva per la dignità delle mamme che hanno manifestato e per tutte le famiglie oneste di Lariano, che hanno necessità familiari, economiche e sociali per i loro figli del tempo pieno e della relativa mensa scolastica". 

"La delusione è ancor maggiore per una soluzione che ha il sapore della presa in giro, oltre che assolutamente irrisolutiva ed irriguardosa della collettività dei genitori. Si ringrazia ancora per l'impegno ma la soluzione si ritiene non risolutiva". La protesta dei genitori non sembra esser arrivata alla fine, perché è necessario trovare una vera soluzione, che abbia effetti tangibili sulle spese delle famiglie.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento