CastelliToday

Il Parco, la Comunità Montana e le biblioteche insieme per il turismo

Il Parco dei Castelli Romani sottoscrive un protocollo di intesa con il Sistema Bibliotecario dei Castelli Romani e la XI Comunità Montana dei Castelli Romani e Prenestini

Il Lago Albano simbolo dei Castelli Romani

Il Parco dei Castelli Romani, la XI Comunità Montana e il Sistema Bibliotecario hanno avviato un progetto condiviso di valorizzazione turistica del territorio attraverso la firma di un protocollo d'intesa. 

Il protocollo impegna i tre enti sovracomunali a facilitare i rapporti con la pluralità degli attori pubblici e privati interessati alla promozione turistica del territorio per poter dare il giusto risalto ai beni ambientali, culturali ed architettonici di tutta l’area dei Castelli Romani, in un'ottica di sviluppo equo e sostenibile. 

“La richiesta, non solo da parte degli operatori del territorio,  di un sistema organico di promozione e valorizzazione turistica - spiega il commissario straordinario del Parco, Sandro Caracci –  è diventata nel tempo sempre più decisa. Dopo aver sperimentato la sostanziale inutilità di azioni isolate ed estemporanee, si è fatta spazio la convinzione che da soli non si va troppo lontano, ma soprattutto non si riescono a valorizzare appieno le potenzialità che un territorio come quello dei Castelli Romani possono esprimere in ambiti turistici sempre più competitivi e globalizzati". 

"Occorre fare rete, fare sistema; condividere le singole esperienze per metterle a disposizione di un progetto complessivo di valorizzazione territoriale. In questo senso le competenze acquisite dal Parco in questi anni, sul versante della fruizione razionale e sostenibile delle risorse ambientali,  potranno contribuire ad accrescere tale consapevolezza, facendo del turismo una delle leve per uno sviluppo capace di valorizzarne quegli aspetti naturalistici che le recenti indagini pongono tra il segmento in più evidente crescita. Lavorare insieme alla Comunità Montana e al Sistema Bibliotecario, che ha ottenuto in tal senso una apposita delega dai Comuni dei Castelli Romani, permetterà finalmente al nostro territorio di avere un peso rilevante anche sul nuovo scenario turistico regionale, a cominciare da quello che si apre fra pochi giorni con il Giubileo straordinario”, conclude Caracci.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La collaborazione avviata da Parco, Comunità Montana e Sistema bibliotecario si spera non sia l'ennesimo tentativo di fare rete con scarso successo, come avvenuto per progetti analisi che si duplicano tra pubblico e privato senza arrivare all'obiettivo: lo sviluppo turistico in un territorio dalle grandi potenzialità. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto Roma: nella notte scossa di magnitudo 3, epicentro ad est della Capitale

  • Coronavirus: a Roma 39 nuovi contagiati, 4031 casi totali nel Lazio da inizio epidemia

  • Coronavirus, a Roma 45 nuovi contagiati: 3600 casi nel Lazio da inizio epidemia. "In continua crescita i guariti"

  • Coronavirus, 36 nuovi contagiati a Roma: 3186 gli attuali positivi nel Lazio. Trend per la prima volta è al 3%

  • Coronavirus: a Roma 45 nuovi contagiati. Nel Lazio 3106 gli attuali positivi, 193 sono in terapia intensiva

  • Coronavirus: a Roma 55 casi in 24 ore, 3433 totali nel Lazio. "Il trend è in lieve discesa"

Torna su
RomaToday è in caricamento