CastelliToday

Per il letargo dei pipistrelli chiude al pubblico l'emissario del lago di Nemi

L’Emissario è il sito di maggiore interesse dell’intero Parco dei Castelli Romani per i Chirotteri, meglio noti come pipistrelli. Per tutelare il letargo di ben 8 specie, il sito archeologico sarà chiuso al pubblico per tutto l'inverno

L'emissario del lago di Nemi

Fino al 31 marzo del prossimo anno l'Emissario del lago di Nemi sarà interdetto al pubblico, per permettere il letargo dei chirotteri, ovvero dei pipistrelli. L'emissario del lago di Nemi, infatti, non è solamente una grande opera di ingegneria idraulica antica, unica nel suo genere, che  collega il lago di Nemi alla piana di Ariccia, ma ha anche un importante valore naturalistico.

La struttura, lunga 1600 metri e interamente percorribile e visitabile attraverso escursioni speleo-archeologiche, è  il sito di maggiore interesse dell’intero Parco dei Castelli Romani per i chirotteri (meglio noti come pipistrelli), specie a minaccia di estinzione, con la presenza di 8 specie, pari a circa il 35% di quelle rilevate nella Provincia di Roma.

Nel periodo di chiusura stagionale che garantisce il regolare svernamento degli animali, l'emissario sarà accessibile per le sole attività di studio e ricerca svolte dall’Ente Parco o che abbiano ottenuto l’espresso nulla osta dell’Ente Parco.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Rifiuti in strada, netturbini bersaglio dei residenti: "Lancio di uova contro gli operatori Ama"

  • Spinaceto

    Emergenza cinghiali, a Spinaceto nuovo allarme: "Sono stata caricata sotto casa"

  • Incidenti stradali

    Incidente a Tor de' Schiavi: pirata della strada investe ciclista con l'auto e scappa

  • Cronaca

    Lutto in casa Roma: morto Giorgio Rossi, storico massaggiatore dei giallorossi

I più letti della settimana

  • Sorpresa al rientro dalle ferie, coppia trova nido di "Ammazzasomari" da record, pesava 15 chili

  • Tragedia a Rebibbia: detenuta getta i figli dalle scale, una è morta e l'altro è grave

  • Il Miglio di Roma, via del Corso chiusa e bus deviati: tutte le informazioni

  • Monte Mario: entra nel bar con i pantaloni abbassati e prova a stuprare la titolare

  • Roma, il figlio di Totti come Di Canio: non segna per soccorrere il portiere a terra

  • La storia di Regina, la ragazza di Albano torturata dai vicini di casa: il racconto a Chi l'ha visto

Torna su
RomaToday è in caricamento