CastelliToday

Nuovo Ospedale dei Castelli, in arrivo 52 nuovi posti letto

Ampliata la dotazione di posti letto dell'Ospedale dei Castelli di Ariccia, con un decreto del Commissario ad acta del 1° agosto

Il Nuovo Ospedale dei Castelli

Il mese di agosto si apre con una notizia positiva per la sanità dei Castelli Romani: con un decreto commissariale sono stati aumentati i posti letto operativi nel Nuovo Ospedale dei Castelli che adesso funziona per i 2/3 della sua totale dotazione, quindi 200 posti letto operativi.

Si tratta di un aumento di 52 posti letto in regime di acuzie, di cui 48 ordinari e 4 di Day surgery, che saranno attivi entro settembre e sono così suddivisi: 3 in Chirurgia generale, 4 in Day surgery multi specialistico, 3 in Ortopedia e Traumatologia, 4 in Neonatologia, 10 in Cardiologia, 15 in Medicina generale, 2 in Psichiatria, 11 in Medicina d’urgenza.

L'assesore regionale alla sanità: "Torniamo a investire sui territori"

“In questi primi sei mesi di attività della struttura – ha commentato l’Assessore alla Sanità e l’Integrazione sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato – tutti gli indicatori sono in crescita sia per quanto riguarda i volumi delle prestazioni che l’aumento del peso specifico delle complessità trattate. Oggi il sistema sanitario del Lazio con l’uscita dal Commissariamento torna ad investire sui territori”.

Il Direttore Generale Asl Roma 6: "Rispondiamo alla domanda di salute del territorio"

"Grazie a un incessante lavoro con la Regione Lazio in pochi mesi abbiamo attivato due terzi dei posti letto previsti dalla configurazione a regime (oltre 300) e abbiamo quasi raddoppiato la capacità recettiva con la quale eravamo partiti", dice il Direttore generale della Asl Roma 6, Narciso Mostarda, che continua: "il 18 dicembre 2018 si è messa in moto una macchina straordinaria: in sette mesi l'ospedale è diventato il punto di riferimento della sanità pubblica dei Castelli, ha risposto alla domanda di salute del territorio accogliendo e accentrando le attività di due ospedali storici, superandoli, non solo nella quantità di prestazioni erogate, ma anche, e soprattutto, in termini di complessità e qualità. Ringrazio tutto il personale sanitario e gli operatori che stanno contribuendo al raggiungimento di questi risultati".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

Torna su
RomaToday è in caricamento