CastelliToday

Ariccia: lavori del Nuovo Ospedale dei Castelli fermi, la denuncia dell'ex sindaco Cianfanelli

Doveva essere inaugurato nella primavera del 2017, ma alcuni ritardi negli apparti delle opere di urbanizzazione rischiano di ritardare di un anno l'apertura del nuovo nosocomio

Una foto odierna del cantiere del Nuovo ospedale dei Castelli

I lavori del Nuovo Ospedale dei Castelli, la cui apertura era prevista nella primavera del 2017, sono fermi e l'inaugurazione potrebbe slittare. La denuncia sul blocco dei lavori che già circolava da alcune settimana è stata conferma dall'ex sindaco di Ariccia Emilio Cianfanelli, ora consigliere di opposizione del Partito Democratico.

"L'ospedale è fermo perché non sono partiti gli affidamenti per le sistemazioni delle aree esterne, per lo smaltimento delle acque meteoriche ecc. e non sono state indette le gare per le attrezzature - spiega il consigliere Cianfanelli in una nota riportata sul profilo Facebook del Nuovo Ospedale - E' ancora da approvare l'ultima perizia di variante. Pare che in Regione ci siano le somme, ma la lentezza dell'Assessorato regionale alla sanità, commissariato, non riesce a seguire efficacemente i lavori dell'ospedale.L'ospedale poteva aprire a primavera 2017. Ma ciò non sarà possibile perché devono ancora partire i lavori per le ultime finiture. La ditta appaltante ha altri due mesi di lavoro. Fra due mesi si rischia quindi di dover mettere le guardie nei corridoi dell'ospedale per non farlo saccheggiare".

I ritardi nell'apertura dell'ospedale potrebbero danneggiare le strutture e le suppellettili già acquistate. Per esempio se le batterie delle luci di emergenza e le pompe degli elettromedicali vengono abbandonate per 6/7 mesi saranno tutte da ricomperare con centinaia di migliaia di euro di danno.

"E' necessario arrivare ad una stretta finale.I consiglieri dell'opposizione chiederanno al sindaco di convocare il collegio di vigilanza in streaming pretendendo che sia attivato l'appalto delle opere di finitura dell'ospedale. Poi verrà chiesta la convocazione di un consiglio comunale ad hoc con il Direttore generale della Asl, il direttore dei lavori e il rup.
La societa appaltante deve prendere ancora 10 milioni di euro per i lavori eseguiti e deve fare solo un altro stato di avanzamento per 2 milioni circa. Quindi il problema è totalmente organizzativo e di governance.", conclude Cianfanelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: oggi a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Weekend dell'Immacolata a Roma: che fare sabato 7 e domenica 8 dicembre

  • 8 dicembre, festa per l'Immacolata e Spelacchio a piazza Venezia: strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero a Roma: domani a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Ostia piange Simone, il bimbo di 11 anni morto dopo un malore a scuola. Indaga il Pm

Torna su
RomaToday è in caricamento