CastelliToday

Caso Lusi: sotto sequestro anche la villa di Ariccia, intestata a una nipote

Fin dall'inizio dell'inchiesta il senatore Luigi Lusi aveva negato di avere oltre alla villa di Genzano anche una ad Ariccia. La Guardia di Finanza ha invece sequestrato Villa Elena ad Ariccia intestata a una nipote

Il senatore Luigi Lusi ex tesoriere della Margherita

Lo aveva negato fin dall'inizio dell'inchiesta sui fondi trafugati all'ex partito della Margherita: niente ville ad Ariccia, solo quella di Genzano. Il Senatore Lusi in fondo aveva ragione a suo nome non erano intestate altre ville nei Castelli Romani, ma ai suoi parenti sì.

Così mentre l'inchiesta sull'ex tesoriere della Margherita fa tremare il centro-sinistra, le indagini vanno avanti per capire dove sono andati a finire i fondi del partito e di pari passo proseguono i sequestri da parte della magistratura e della guardia di finanza. 

Nel fine settimana sono stati sequetrati al senatore Lusi degli appartamenti, cinque per la precisione, in provincia dell'Aquila e Villa Elena proprio ad Ariccia intestata per usufrutto a una nipote acquisita del politico, iscritta anche lei nel registro degli indagati per impiego di denaro di provenienza illecita e  di trasferimento fraudolento di beni.

La villa di Ariccia, un vero e proprio castello con 19 stanze e immenso giardino, viene acquistata con la tecnica della nuda proprietà per goderne dell'usufrutto e pagata ben 2milioni e mezzo di euro, tutti con assegni intestati alla Margherita. A causa delle inchieste della magistratura, però, l'acquisto non si perfeziona e Lusi riesce ad ottenere solo l'usufrutto della villa che viene intestata alla nipote.

Un mese fa quando si era prospettata la presenza di un'altra mega villa nei Castelli Romani, i legali di Lusi avevano negato in toto, ma ora sembra delinearsi il coinvolgimento anche dei famigliari del politico nell'acquisizione di immobili di lusso e riciclaggio di denaro, in cui giocherebbero ruoli di primo piano anche la moglie e il cognato, oltre alla già citata nipote. I Castelli Romani sembrano essere sempre più uno dei centri di azione del senatore Lusi con i suoi lussuosi beni, acquisiti illecitamente.

 



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Romanzo Criminale di Primavalle: le confessioni di Abbatino e "Accattone" risolvono 4 omicidi

  • Il monopolio di slot machine e scommesse del Re di Roma Nord, smantellato sodalizio dell'ex Banda della Magliana: 38 arresti

  • Salvatore Nicitra, il boss con la pensione d'invalidità: così l'ex della Banda della Magliana è diventato il re di Roma Nord

  • Manifestazione contro i vitalizi, Sardine in piazza e Lazio-Inter: bus deviati e strade chiuse nel week end

  • Amazon a Colleferro, ora è ufficiale. 500 posti di lavoro: ecco come candidarsi

  • Investito da un'auto mentre attraversa il Raccordo Anulare, morto un uomo

Torna su
RomaToday è in caricamento