CastelliToday

Ariccia: Ponte Monumentale chiuso e trasporti pubblici insufficienti

Ormai il ponte monumentale di Ariccia è chiuso da quasi due anni, ma continuano i disagi per i pendolari. Le scarse finanze di enti locali e società di trasporti non garantiscono trasporti adeguati

Il Ponte monumentale di Ariccia è chiuso al traffico ormai da quasi due anni, ma ancora non sono terminati i disagi per i cittadini specie per coloro che si spostano con i mezzi pubblici, il cui transito è vietato sul ponte e di fatto taglia  fuori la cittadina ariccina dai trasporti extra urbani. La scarsità di fondi negli enti locali e nelle società di trasporti acuiscono le difficoltà di chiusura di un'arteria importante di collegamento nei Castelli Romani.

Emilio Cianfanelli, primo cittadino di Ariccia, sottolinea una mancata collaborazione tra enti locali e società di trasporti: “Nonostante l’impegno e gli sforzi di questa Amministrazione volti a garantire la messa in sicurezza del Ponte Monumentale e la sua riapertura alla viabilità del trasporto pubblico, siamo nuovamente costretti a patire le conseguenze della mancanza di disponibilità e collaborazione da parte degli enti locali preposti e delle società coinvolte".

"Abbiamo infatti richiesto ripetutamente alla Società CO.TRA.L una implementazione nei giorni festivi, nonché un raddoppio nei giorni feriali, delle corse della Navetta di Collegamento fra Genzano – Ariccia – Albano Laziale. Fino al 30 giugno 2011 è stata l’Amministrazione comunale a sopperire a tale mancanza in collaborazione della Società A.G.O. S.r.l., ma, dato il gravoso onere, abbiamo nuovamente richiesto alla Co.Tra.L. l’attivazione di questo servizio. La risposta che ci è stata data è stata negativa (motivata da problemi di ordine economico-gestionale), non tenendo in alcun conto i gravi disagi arrecati non solo all’utenza ariccina ma anche a quella dei comuni limitrofi", continua il sindaco.

"Parallelamente in questi anni ci siamo attivati presso il Ministero delle Infrastrutture per un rapido avvio dei lavori strutturali sul Ponte Monumentale. L’ultima richiesta è stata inviata a maggio al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, all’ANAS e, per conoscenza, alla Presidenza della Regione Lazio, per un finanziamento pari ad € 2.643.000 circa, per effettuare interventi di manutenzione straordinaria, messa in sicurezza, nonché di mettere fine al lungo contenzioso che vede l’ANAS impegnarsi formalmente nell’esecuzione dei lavori sin dal 1996. Ponte Monumentale per il cui necessario adeguamento sismico, trattandosi di un’opera di prestigio storico-artistico, è necessario un ulteriore finanziamento stimato nell’importo di € 4.000.000 circa. Considerata la situazione attuale dei Comuni italiani, appare evidente che questi gravosi impegni, sia per l’aspetto tecnico-operativo, sia per quello economico-gestionale, non possono essere fatti gravare con così facile superficialità sulle spalle del nostro Comune e non possono essere scaricati sui cittadini, che vivono quotidianamente enormi disagi. Posso garantire però alla cittadinanza che questa Amministrazione andrà avanti decisa per risolvere questa situazione", ha concluso Emilio Cianfanelli.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

Torna su
RomaToday è in caricamento