CastelliToday

Ariccia: giunta troppo litigiosa, il sindaco Di Felice ritira le deleghe

Ecco di personalismo e conflitti fra gli assessori: con queste motivazioni il sindaco di Ariccia Roberto Di Felice ha azzerato stamane la sua giunta ritirando tutte le deleghe agli assessori

Roberto di Felice sindaco di Ariccia

Nella giornata dei risultati elettorali, il Comune di Ariccia è in fibrillazione per la decisione del sindaco Roberto Di Felice di azzerare la sua giunta e ritirare tutte le deleghe ai suoi assessori Enrico Indiati,  Carla  Gozzi,  Elisa  Refrigeri  ed  Emilio  Tomasi.

Nel suo decreto pubblicato nell'albo pretorio comunale il primo cittadino ariccino non usa mezzi termini: la giunta è troppo litigiosa e conflittuale per questo la scelta di ripartire da zero con il ritiro di tutti gli incarichi.

"Negli  ultimi  tempi  è  emerso  non  raramente  che  tra  i  vari  membri  della  giunta comunale   vi è  un  rapporto  conflittuale  che  compromette  il  buon  andamento  dell’attività amministrativa  e  che  alcuni  assessori,  nello  svolgere  le  funzioni  riguardanti  le  materie  a  loro delegate, hanno più volte fatto registrare comportamenti eccessivamente personalistici  contrastanti con  la  necessità  di  tenere  salda  e  preminente  la  collegialità  e  l’armonia  della  giunta  comunale  e oltrepassanti il limite delle loro competenze", si legge nel testo del documento.

I comportamenti degli assessori hanno influito negativamente sull'attività amministrativa: "Gli stessi comportamenti  si  sono  ripercossi  a  volte  sulla  speditezza  ed efficacia  dell’attività  di  alcuni uffici  e  servizi  nonché  sulla  serenità  dei  dipendenti  comunali incardinati  negli  stessi,  costringendo  il  sottoscritto  a  intervenire  per  ricomporre  un  normale  clima lavorativo", continua il Sindaco Di Felice che sentito i consiglieri comunale ha ritenuto doveroso revocare gli incarichi assessorili  "al  fine  di  ricostituire una  giunta  comunale  che,  in  maniera  coesa  e  armonica, consenta,  ancor meglio  di  quanto  fatto  finora,  la  spedita  realizzazione  degli  obiettivi  fissati  nelle linee  programmatiche  riguardanti  le  azioni  e  i  progetti  da  attuare  nel  restante  corso  del  mandato amministrativo".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento