CastelliToday

Sel Frascati: «Anche dal Consiglio di Stato un secco no alla Polverini, per tutelare sanità pubblica e ospedale cittadino»

Sel di Frascati interviene sulla sentenza del Consiglio di Stato in merito al pronto soccorso di Frascati

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

«Anche dal Consiglio di Stato arriva un netto stop, l'ennesimo, al piano di riordino della sanità della governatrice del Lazio, Renata Polverini, che avrebbe portato al depotenziamento dell'ospedale di Frascati e della sanità pubblica nella regione. È una importante vittoria dell'impegno di tanti cittadini, dell'intero centrosinistra di Frascati e dell'amministrazione comunale, e in particolare del sindaco, Stefano Di Tommaso, che si è tanto speso in prima persona per tutelare il diritto fondamentale alla salute nella nostra città e in tutta la regione».

È questo il commento di Massimo Marciano, coordinatore politico comunale di Frascati di Sinistra Ecologia Libertà, alla notizia dell'accoglimento da parte del Consiglio di Stato della sospensiva del provvedimento della Polverini, contestato dal Comune di Frascati. Il provvedimento ribadisce quanto già deciso in prima istanza dal Tribunale amministrativo regionale del Lazio.

«Per la Polverini - continua Marciano - è una ulteriore bocciatura, questa volta ufficiale, dop quella determinata dalla mobilitazione popolare e dei sindaci del territorio contro il trasferimento di 63 posti letto e la chiusura del pronto soccorso dell'ospedale di Frascati: un presidio strategico per la comunità locale, la cui chiusura avrebbe costretto decine di migliaia di utenti ad affollarsi e congestionare il vicino policlinico di Tor Vergata, paralizzando di fatto un servizio pubblico di primaria importanza. Questa vittoria dimostra che i beni pubblici primari, come la sanità, non si toccano. A Frascati, mentre ci sono alcuni esponenti del centrodestra che preferiscono dedicarsi a piccole polemiche strumentali o anche alla denigrazione personale degli avversari politici, l'amministrazione comunale e le forze politiche del centrosinistra che la sostengono pensano ai problemi concreti e ai diritti dei cittadini, oggi più che mai da difendere. La vittoria di oggi ottenuta al Consiglio di Stato dimostra l'importanza di questo impegno per la nostra città, che Sinistra Ecologia Libertà continuerà a condividere con forza e convinzione insieme all'intero centrosinistra».

I più letti di oggi


Torna su
RomaToday è in caricamento