CastelliToday

L'infiorata di Genzano 2019 è la via della bellezza

L'Infiorata di Genzano non si smentisce mai: anche per l'edizione 2019 migliaia di visitatori con una dedica speciale al sindaco di Rocca di Papa Emanuele Crestini tragicamente scomparso

L'Infiorata di Genzano 2019

L'Infiorata di Genzano di Roma ormai è una garanzia di bellezza e anche per la sua 241^ edizione non delude e attrae migliaia di visitatori dall'Italia e dall'estero. In attesa del tradizionale spallamento ad opera dei bambini, l'inaugurazione di ieri ha visto le autorità locali e regionali dedicare questa edizione al compianto Emanuele Crestini, sindaco della vicina Rocca di Papa, tragicamente scomparso.

La via della bellezza per l'edizione 2019

Il tema conduttore dell'edizione 2019 dell'Infiorata non poteva non essere la bellezza, che racchiude  molteplici declinazioni: arte, caos, cosmo-natura, eleganza, estetica, fascino, forma, gloria, grazia, gusto, meraviglia, splendore, stile, sublime, con l’obiettivo di rappresentare ed evidenziare la bellezza storica dell’arte dell’infiorare che si svolge dal lontano 1778.

Dalla Venere di Botticelli, alla bellezza della poesia L'Infinito di Leopardi all'omaggio a Donna Livia Cesarini, sulla cui omonima via si svolge da 241 anni l'Infiorata e che ha voluto il progetto urbanistico della Genzano come la conosciamo oggi, con il cosiddetto tridente barocco. E ancora un omaggio alla dolce bellezza della maternità e alla bellezza dei sogni, perché no anche quello di volare nello spazio. Questi alcuni dei temi con cui i mastri infioratori hanno declinato nella loro visione artistica il tema della bellezza.

Dalla Regione Lazio: "L'infiorata sia patrimonio dell'Unesco"

La proposta arriva dal presidente del Consiglio regionale del Lazio Daniele Leodori che ieri ha inaugurato ufficialmente l'edizione 2019 dell'Infiorata di Genzano: "Ho partecipato all’inaugurazione della 241esima Infiorata di Genzano - dichiara il consigliere Leodori - Sosterrò in ogni modo la sua candidatura a Patrimonio Immateriale dell'Unesco. Vanto e orgoglio per il Lazio e tutto il Paese, la sua iscrizione contribuirebbe a dare visibilità al territorio, così come è stato per il trasporto della Macchina di Santa Rosa, iscritta nel 2013 all’interno delle Feste delle Grandi Macchine a Spalla. Penso che sia maturo il momento per avviare questa procedura - ha aggiunto - con la partecipazione attiva della comunità di Genzano e il sostegno delle istituzioni, regionali e nazionali".

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Incendio in via del Cappellaccio: in fiamme deposito di pneumatici, fumo nero tra Eur e Ostiense

  • A Roma per una visita medica, muore investita da camion. "Stava attraversando le strisce"

  • Incidente a San Giovanni: donna investita e uccisa da un camion

Torna su
RomaToday è in caricamento