homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Castelli Today

Genzano: una strada dedicata a Mons. Guglielmo Grassi, una vita dedicata ai bisognosi

"La comunità genzanese lo aveva dimenticato: gli abbiamo restituito una parte della dignità storica che meritava": le parole del sindaco Flavio Gabbarini all'intitolazione

L'inaugurazione di Largo Mons. Guglielmo Grassi

La toponomastica genzanese si è arricchita di una nuova intitolazione: la scorsa settimana è stata intitolata una strada a Monsignor Guglielmo Grassi, sacerdote nato a Genzano nel 1868 che ha dedicato tutta la sua vita pastorale ai bisognosi. Una figura religiosa legata fortemente ai Castelli Romani, tanto che trascorse la sua ultima parte di vita a Marino dove fondò un ordine religioso, le Piccole Discepole di Gesù.

Largo Monsignor Grassi si trova davanti alla parrocchia San Giuseppe Lavoratore su via U. Terracini e l'area è stata abbellita con alcuni spazi verdi curati e manutenuti dalla banca di credito cooperativo, “G. Toniolo”.

“Genzano è la Betlemme di mons. Grassi, così come Betlemme è stata la patria di Gesù - ha detto don Pietro Massari, parroco di Marino, per tanti anni a Genzano e tra i fautori dell’inaugurazione dello spazio - Anche se Gesù è stato chiamato Nazareno, così come Guglielmo Grassi  è considerato marinese, in realtà la sua casa è stata Betlemme, così come Genzano è stato per lui”.

“La comunità genzanese aveva dimenticato mons. Grassi – ha detto il sindaco Flavio Gabbarini - , e in futuro andrà riscoperta la sua figura per capire come si è evoluta la situazione di Genzano. È stato un testimone quotidiano della Rerum Novarum, ha lasciato un segno nelle coscienze: rilancia l’Infiorata, alla quale ridà un significato religioso. Dedicargli uno spazio per noi ha significato portare alla luce una figura importante per la storia di Genzano che ha avuto un ruolo importante anche per le successive generazioni”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Centro

      Colle Oppio, altro che restyling: dopo 5 mesi il parco torna terra di nessuno

    • Cronaca

      Ostia, blitz allo stabilimento Battistini: sigilli a strutture abusive

    • Incidenti stradali

      Incidente su via Cristoforo Colombo: morto pedone investito da una moto

    • Politica

      Stadio della Roma, la Regione smentisce Berdini: "Dal Comune nessun documento"

    I più letti della settimana

        Torna su
        RomaToday è in caricamento