CastelliToday

Grottaferrata: attiva nuova aula studio presso il Villino delle Civette

Sarà aperta tre giorni a settimana. L’Amministrazione ha accolto la proposta dell’associazione Arché

Gli orari della nuova aula studio

Un nuovo servizio per tutti gli studenti di Grottaferrata che possono usufruire di una nuova aula studio allestita al primo piano del Villino delle Civette in viale Dusmet, grazie a un progetto promosso dall’associazione culturale Archè e sostenuto dall'amministrazione comunale.

L'aula studio sarà aperta per tre volte alla settimana duranta la mattinata (lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9.00 alle 14.00) ed è divisa in due sale entrambe fornite di collegamento wi-fi: la più grande destinata allo studio individuale, la seconda, invece, adibita per favorire lo studio di gruppo, con una lavagna funzionale per lo svolgimento di esercizi e/o spiegazioni. Lo studente che intende partecipare deve recarsi al primo piano ed effettuare la registrazione e sul sito dedicato  sarà possibile controllare in tempo reale i posti rimanenti nelle aule.

“Siamo lieti di continuare un percorso di collaborazione con Arché, associazione di giovani validi e volenterosi al servizio del territorio che darà lustro e arricchirà l’offerta di spazi che il territorio di Grottaferrata mette a disposizione della popolazione studentesca e di tutti i cittadini che ne avranno necessità -  ha detto il sindaco Luciano Andreotti - L’impegno per proseguire nella bella tradizione di presenza e partecipazione attiva del Comune di Grottaferrata nel solco ben tracciato delle politiche giovanili è una salda convinzione della nostra Amministrazione. Tutto ciò a partire dal favorire momenti di opportunità, crescita e formazione in ambiti come lo studio e il lavoro che possono poi rappresentare uno stimolo in più anche all’impegno dei giovani nella vita della comunità cittadina”.

“Giorno dopo giorno, in tal senso, grazie a un impegno corale che vede operare nella stessa direzione Amministrazione comunale, associazioni come il Centro Socio Culturale e il Consorzio del Sistema Bibliotecario dei Castelli Romani - conclude il primo cittadino - l’area di viale Dusmet, a ridosso della via Anagnina, sta diventando uno dei poli culturali più interessanti, vivi e realmente vissuti dei Castelli Romani. Un particolare che è motivo di orgoglio e ci invita a proseguire sul percorso iniziato”.

Potrebbe interessarti

  • Parcheggi di scambio: dove si trovano

  • Cinema all'aperto a Roma: indirizzi e film in programma nell'estate 2019

  • Saldi estivi a Roma, manca poco: quando iniziano

  • Come ottenere il permesso Ztl

I più letti della settimana

  • Esplosione a Rocca di Papa: crolla la facciata del Comune, 16 feriti tra loro 3 bambini. Grave il Sindaco

  • Tragedia a Torvaianica: ragazzo di 17 anni morto affogato in mare

  • Viale Marconi: violentate e picchiate in strada. Aggressore fugge e viene investito

  • Meno di 300 euro andata e ritorno da Roma a New York: ecco il nuovo volo diretto

  • Torna #vialibera: domenica 16 giugno a Roma 15 chilometri di strade solo per bici e pedoni

  • Incidente A1: auto e tir forano gomme su una buca, maxi tamponamento fra 7 mezzi

Torna su
RomaToday è in caricamento