CastelliToday

Grottaferrata: il Consiglio dei Giovani compie 10 anni

Dieci anni di Consiglio dei Giovani, un record per la cittadina dei Castelli Romani che il prossimo 17 marzo si appresta ad eleggere l’assise giovanile per la sua terza volta

Grottaferrata: il Consiglio dei Giovani compie 10 anni

Il Consiglio dei Giovani di Grottaferrata compie dieci anni, un traguardo importante per un organo consultivo che il prossimo 17 marzo eleggerà per la terza volta i suoi componenti. In occasione del decennale i consiglieri grottaferratesi uscenti hanno incontrato i loro omologhi di altre città della provincia di Roma, come Valmontone e Albano, consigli neonati, e Capena, fino ad arrivare alle testimonianze di realtà assai diverse, come quella di Priverno in provincia di Latina.

La Regione Lazio ha voluto premiare il Consiglio dei giovani di Grottaferrata con una targa e ha annunciato un bando proprio per finanziarie le attività dei Consigli dei giovani: "Crediamo che sia importante riaprire le porte alle giovani generazioni con l’amministrazione che diventa una casa di vetro dove i ragazzi possono formarsi, partecipare, offrire i loro consigli con l’obiettivo più alto: cambiare il punto di vista, il parametro di governo delle città per dare vita a comunità che siano a misura dei più deboli, cioè a misura di tutti”, ha dichiarato il delegato alle Politiche giovanili della Regione Lazio Lorenzo Sciarretta.

Il Consiglio dei Giovani di Grottaferrata è stato in questi anni un vero e proprio laboratorio politico per le giovani generazioni, tanto che il suo primo presidente Mirko Di Bernardo è oggi assessore alle politiche scolastiche nella giunta del sindaco Andreotti:  “Ringrazio i consiglieri attuali, quelli del precedente Consiglio e tutti gli amici coi quali ho condiviso passioni, sogni, emozioni, progetti, delusioni e soddisfazioni. A tutti loro dico grazie dal cuore perché anche le esperienze relazionali più dure e difficili mi hanno in realtà aiutato a cresce e migliorare a livello esistenziale e personale - è il commento dell'assessore - Alla fine questa esperienza di impegno è stata per me un laboratorio di vita e di promozione umana, di innovazione civile dove è stato possibile sperimentare itinerari di cittadinanza attiva e di responsabilità pubblica. Partecipate per dare un consiglio al Comune”. 

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

  • "Aperti per ferie", l'estate del Mercato Contadino Castelli Romani

I più letti della settimana

  • La figlia non risponde al telefono da due giorni, chiamano i carabinieri e la trovano morta

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Incendio in via del Cappellaccio: in fiamme deposito di pneumatici, fumo nero tra Eur e Ostiense

  • Incidente a San Giovanni: donna investita e uccisa da un camion

  • A Roma per una visita medica, muore investita da camion. "Stava attraversando le strisce"

  • Autobus in fiamme a piazza Cantù. I testimoni "Abbiamo sentito due esplosioni"

Torna su
RomaToday è in caricamento