CastelliToday

Grottaferrata: il Consiglio di Stato dice no alla riduzione dei confini del Parco

Il Parco dei Castelli Romani resta così com'è, non ne verranno ridotti i confini come richiesto in un ricorso amministrativo dal Comune di Grottaferrata: il Consiglio di Stato ha respinto il ricorso contro il piano di assetto

I confini del Parco dei Castelli Romani restano così come sono e come delineati dal piano di assetto: la decisione arriva dalla sentenza del Consiglio di Stato che ha respinto il ricorso del Comune di Grottaferrata contro l'attuale perimetrazione.

Il ricorso verso il TAR era stato dapprima intentanto dalla precedente amministrazione comunale con la giunta Ghelfi ed era stato respinto, anche l'amministrazione Mori aveva deciso di appellarsi al Consiglio di Stato, senza un buon esito.

Plaudono i movimenti ambientalisti e il circolo Sel di Grottaferrata che ha sempre visto nel ricorso contro il Piano di assetto del parco una sottaciuta volontà speculativa nel settore edilizio contro la tutela del territorio dell'ambiente e del paesaggio, senza distinzioni di orientamento politico tra l'attuale giunta di centro-sinistra e quella precedente vicina al centro-destra che aveva iniziato il procedimento di ricorso amministrativo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento