CastelliToday

Grottaferrata: il Consiglio di Stato dice no alla riduzione dei confini del Parco

Il Parco dei Castelli Romani resta così com'è, non ne verranno ridotti i confini come richiesto in un ricorso amministrativo dal Comune di Grottaferrata: il Consiglio di Stato ha respinto il ricorso contro il piano di assetto

I confini del Parco dei Castelli Romani restano così come sono e come delineati dal piano di assetto: la decisione arriva dalla sentenza del Consiglio di Stato che ha respinto il ricorso del Comune di Grottaferrata contro l'attuale perimetrazione.

Il ricorso verso il TAR era stato dapprima intentanto dalla precedente amministrazione comunale con la giunta Ghelfi ed era stato respinto, anche l'amministrazione Mori aveva deciso di appellarsi al Consiglio di Stato, senza un buon esito.

Plaudono i movimenti ambientalisti e il circolo Sel di Grottaferrata che ha sempre visto nel ricorso contro il Piano di assetto del parco una sottaciuta volontà speculativa nel settore edilizio contro la tutela del territorio dell'ambiente e del paesaggio, senza distinzioni di orientamento politico tra l'attuale giunta di centro-sinistra e quella precedente vicina al centro-destra che aveva iniziato il procedimento di ricorso amministrativo.

Potrebbe interessarti

  • Parcheggi di scambio: dove si trovano

  • Cinema all'aperto a Roma: indirizzi e film in programma nell'estate 2019

  • Saldi estivi a Roma, manca poco: quando iniziano

  • Come ottenere il permesso Ztl

I più letti della settimana

  • Esplosione a Rocca di Papa: crolla la facciata del Comune, 16 feriti tra loro 3 bambini. Grave il Sindaco

  • Tragedia a Torvaianica: ragazzo di 17 anni morto affogato in mare

  • Viale Marconi: violentate e picchiate in strada. Aggressore fugge e viene investito

  • Meno di 300 euro andata e ritorno da Roma a New York: ecco il nuovo volo diretto

  • Incidente A1: auto e tir forano gomme su una buca, maxi tamponamento fra 7 mezzi

  • Torna #vialibera: domenica 16 giugno a Roma 15 chilometri di strade solo per bici e pedoni

Torna su
RomaToday è in caricamento