CastelliToday

Grottaferrata: dopo i fatti di Squarciarelli richiesto un comitato locale per la sicurezza

Immigrazione, il sindaco Andreotti: “Episodio di Squarciarelli da condannare senza mezze misure. Chiederò chiarimenti al prefetto e un comitato locale per l’ordine e la sicurezza”

Il nodo di Squarciarelli teatro di un episodio di oltraggio al pudore

Sta sollevando un acceso dibattito pubblico, soprattutto sul web e dai tratti anche violenti, il caso di cronaca che ha visto protagonista nella giornata di ieri un migrante ospite del centro di accoglienza di Rocca di Papa resosi protagonista di una rissa e di atti osceni nella zona del nodo di Squrciarelli a Grottaferrata.

Sulla questione è intervenuto il sindaco di Grottaferrata Luciano Andreotti che ha chiesto un intervento del prefetto per la tutela della sicurezza del territorio: "L’episodio avvenuto nel pomeriggio di ieri a Squarciarelli che ha visto sciagurato protagonista un cittadino africano di nazionalità ghanese ospite del Cas (Centro Accoglienza Straordinaria) di Mondomigliore, nel territorio comunale di Rocca di Papa, va condannato senza mezzi termini e come sindaco di Grottaferrata mi vede costretto a chiedere chiarimenti al prefetto, al quale manifesterò inoltre l’intenzione, sostenuto dalla maggioranza di governo, di costituire, in coordinamento con le forze dell’ordine, un comitato per l’ordine pubblico che intendo presiedere personalmente di concerto con la comandante della Polizia Locale”.

“Contestualmente rivolgo al comandante dei Carabinieri, Nicola Ferrante un sentito e grato encomio per la tempestività e l’efficacia dell’intervento dei suoi uomini a ristabilire l’ordine e la sicurezza tra i cittadini, assieme alla vicinanza al militare rimasto ferito nell’intervento” aggiunge Andreotti.

Il sindaco Andreotti ha voluto mostrare solidarietà nei confronti della Segretaria del Pd di Grottaferrata oggetto di insulti razzismi, solo per essere esponente del suo partito: “Altresì mi sento in dovere di esprimere la piena solidarietà umana e politica alla segretaria del Pd di Grottaferrata, Silvana Pappaianni vittima di una ingiustificabile aggressione verbale impregnata di volgare sessismo e razzismo pubblicata sulla pagina Facebook della sezione grottaferratese di un partito di governo. Grottaferrata è e resterà una città solidale e accogliente che rifiuta ogni forma anche velata di razzismo” riprende il sindaco. “Ricordo che lo Sprar che ci apprestiamo ad attivare è un progetto che, al di là di ogni strumentalizzazione, si basa sull’integrazione di rifugiati politici e di famiglie con minori”.

“Detto ciò - conclude Andreotti - come responsabile della sicurezza e dell’ordine pubblico continuerò a chiedere la massima tutela e garanzie per il territorio e i cittadini di Grottaferrata che restano i nostri principali punti di riferimento e ai quali l’amministrazione riferirà puntualmente su ogni evoluzione della vicenda”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento