CastelliToday

Grottaferrata: rimossi i nidi di calabroni, erano di razza europea

Cessato l'allarme a Grottaferrata per la presenza di nidi di calabroni asiatici. Dopo le verifiche effettuate, sono risultati essere calabroni di grosse dimensioni (esemplari di vespa crabro)diffusi nei paesi occidentali

Foto di repertorio

Allarme cessato a Grottaferrata dove è stato rimosso nel pomeriggio di ieri il nido di calabroni che si credeva essere di specie asiatica in località Campovecchio. L'area era da alcuni giorni sotto controllo in seguito alla rilevata presenza di grossi insetti che avevano punto un residente, costretto a ricorrere alle cure ospedaliere per schock anafilattico.

Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Marino e una squadra di guardiaparco del Parco dei Castelli Romani che hanno provveduto a rimuovere l’alveare degli insetti che, dopo le verifiche effettuate, sono risultati essere calabroni di grosse dimensioni (in particolare esemplari di vespa crabro) generalmente diffusi in Europa e Nordamerica.

Apicoltori della zona hanno offerto la loro collaborazione volontaria all’opera di rimozione e numerosi studiosi di scienze naturali hanno contattato il Comune dopo la prima comunicazione che parlava della presenza dei più rari calabroni asiatici.

“La diffusione della notizia attraverso i social media e i mezzi d’informazione tradizionali ha destato una grande attenzione sulla nostra città - ha detto il sindaco Luciano Andreotti - Quello che mi piace sottolineare, oltre allo scampato pericolo per il nostro concittadino a cui vanno i più sinceri auguri, sono l’efficacia della sempre necessaria e auspicabile collaborazione tra enti e istituzioni del territorio, e la solidarietà, insieme alla buona volontà davvero lodevole dimostrata da tanti cittadini comuni, addetti ai lavori e studiosi nel particolare settore delle scienze naturali che da tutta Italia si sono prodigati nel darci consigli, spiegazioni, rassicurazioni. Tutto è bene ciò che finisce bene. L’occasione è propizia per ricordare alla cittadinanza che nell’ultima settimana del mese in corso sarà effettuato l’ultimo ciclo di disinfestazioni contro gli insetti alati per questa stagione estiva 2018. Tutte le note specifiche saranno disponibili sui manifesti e sul sito istituzionale dell’ente”.  

Le analisi dei guardiaparco del Parco dei castelli Romani

I Guardiaparco dell’Ente Parco Castelli Romani, su richiesta della Direzione Ambiente e Sistemi Naturali della Regione Lazio, in accordo con il Comune di Grottaferrata, hanno svolto un sopralluogo volto ad accertare se si trattasse del primo avvistamento nel Centro Italia del calabrone asiatico (Vespa velutina). La specie aliena (che, cioè, è stata introdotto dall'uomo, accidentalmente o volontariamente, al di fuori della propria area di origine), arriva dall’Asia Sud-orientale, ed è un insetto pericoloso, soprattutto per le api autoctone da miele di cui si ciba, e, accidentalmente, anche per l'uomo. In Europa la Vespa velutina ha già causato molti danni, come ad esempio in Francia, dove in dieci anni si è avuta la perdita di circa il 50% degli alveari, e si è diffusa sulla quasi totalità del territorio e nei Paesi limitrofi, in particolare Belgio, Spagna, Portogallo, Germania. In Italia la sua presenza è stata accertata in alcune Regioni del Nord.

Il sopralluogo dei Guardiaparco ha dato esito negativo: i nidi individuati appartengono al calabrone (Vespa crabro) comunemente diffuso nel nostro Paese con un suo ruolo ecologico ma, in ogni caso, in caso di avvistamento di un nido, non cercare mai di avvicinarsi per osservare o distruggerli. I calabroni, se infastiditi, possono diventare aggressivi e, con la loro puntura, procurare shock anafilattico in soggetti predisposti;  è bene limitarsi sempre alla sola segnalazione. In questo caso i nidi sono stati rimossi dai Vigili del Fuoco di Marino (RM), su richiesta dei Guardiaparco dell’Ente.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Potrebbe interessarti

  • Parcheggi di scambio: dove si trovano

  • Cinema all'aperto a Roma: indirizzi e film in programma nell'estate 2019

  • Saldi estivi a Roma, manca poco: quando iniziano

  • Come ottenere il permesso Ztl

I più letti della settimana

  • Esplosione a Rocca di Papa: crolla la facciata del Comune, 16 feriti tra loro 3 bambini. Grave il Sindaco

  • Tragedia a Torvaianica: ragazzo di 17 anni morto affogato in mare

  • Viale Marconi: violentate e picchiate in strada. Aggressore fugge e viene investito

  • Meno di 300 euro andata e ritorno da Roma a New York: ecco il nuovo volo diretto

  • Torna #vialibera: domenica 16 giugno a Roma 15 chilometri di strade solo per bici e pedoni

  • Incidente A1: auto e tir forano gomme su una buca, maxi tamponamento fra 7 mezzi

Torna su
RomaToday è in caricamento