CastelliToday

Dedicato a Maura Carrozza il Parco adiacente la ex chiesetta di Santa Maria delle Mole

Il Consiglio comunale di Marino ha approvato all'unanimità l'intitolazione del Parco adiacente la ex chiesetta a S. Maria delle Mole (via Mameli, angolo via Bassi) alla sindacalista Maura Carrozza

Maura Carrozza

Il Parco adiacente l'ex chiesetta a S. Maria delle Mole tra via Mameli e  via Bassi, sarà intitolato alla sindacalista e militante del Partito Comunista Maura Carrozza. Lo ha deciso all'unanimità il Consiglio comunale di Marino.

Maura Carrozza fu l’ideatrice, insieme ad Alessandro Corbelli, del gruppo di lavoro in seno all'organizzazione comunista territoriale per non far abbattere il manufatto della ex chiesetta. Oggi, a trenta anni da quella iniziativa, e dopo vicissitudini, del manufatto e del parco adiacente, l'ex chiesetta ospita una biblioteca popolare BiblioPop, sotto la gestione dell'associazione Acab che cura anche la manutenzione del piccolo parco.

Proprio il Presidente di Acab, Sergio Santinelli insieme al segretario della sezione PCI, Stefano Enderle hanno espresso la loro soddisfazione “per l’unanimità dei consensi, per l’intitolazione a Maura Carrozza e per il riconoscimento delle azioni positive sociali, culturali, ludiche e politiche che la “fucina” BiblioPop sta portando avanti”. Ora l’appuntamento è, dopo le vacanze estive, alla festa di BiblioPop e della cultura con la posa della targa per Maura Carrozza.

Maura Carrozza e l'impegno per il salvataggio della Chiesetta di Santa Maria delle Mole

L’11 luglio del 1992, sul quotidiano la Repubblica, dopo una intensa attività di sensibilizzazione da parte di cittadini di S. Maria delle Mole- Marino, pubblicava la storia dell'ex chiesetta di Santa Maria delle mole, che era destinata all'abbattimento.

Un manufatto, neppure grande, neppure bello, neppure al centro della frazione, anzi di “sguincio” all’intera area urbana, ma significativo. A portare avanti la battaglia per evitarne l'abbattimento fu proprio Maura Carrozza, che in riunioni e riunioni presso la sezione del Partito Comunista Italiano, spiegava e sosteneva il perché andava condotta una battaglia per salvare quei quattro mattoni dal tetto mezzo crollato. Venne lanciata una raccolta firme e 3mila cittadini si dissero contrari alla distruzione della chiesa che oggi ospita la biblioteca popolare BiblioPop.

Il ricordo dei familiari di Maura Carrozza letto in Consiglio comunale

"La politica l’ha resa una presenza importante nella comunità dei Castelli: Maura parlava con le persone, dedicava loro il suo tempo e per questo penso che intitolarle il Parco di BiblioPop sia un bel modo per ricordarla e ringraziarla del suo impegno per il territorio. Lei ne sarebbe molto orgogliosa, e anche noi nipoti, che per questo ringraziamo BiblioPop e il Comune di Marino", questo uno stralcio del ricordo letto dalla nipote di Maura Carrozza in Consiglio Comunale.

Maura è ricordata dai suoi familiari come una donna indipendente che aveva fatto dell'impegno politico la sua ragione di vita, che amava il mare, tanto da farvi spargere le sue ceneri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

Torna su
RomaToday è in caricamento