CastelliToday

Marino: il Commissariamento del PD? Era inevitabile

Il commissariamento del Partito Democratico a Marino rende al momento ancora non delineato il panorama elettorale per lo schieramento di centro-sinistra in vista delle prossime elezioni

Franca Silvani ex segretaria del PD di Marino

Sul commissariamento del Partito Democratico parla l'oramai ex segretaria Franca Silvani che ha rilasciato una lunga intervista al periodico marinese Punto a Capo in cui ha spiegato come le lacerazioni del partito e le ambizioni personali hanno prevalso sulla prospettiva unitaria per le elezioni di giugno.

"Quando ho visto che piuttosto che privilegiare la composizione di un centrosinistra unito, si dava più importanza alle singole candidature interne, predisponendo il partito alle primarie, una delle condizioni che da subito avevamo cercato di evitare in coalizione, proprio per venire incontro alle richieste della maggioranza dei rappresentanti del tavolo… beh, a quel punto il commissariamento era inevitabile", è la presa di coscienza amara di chi ha tentato di ricomporre gli strappi senza successo.

Un controsenso se si pensa che proprio con l'ultimo congresso post elezioni del 2014 il Pd marinese aveva cercato di tornare sul territorio, con iniziative, dibattiti, raccolte firme e battaglie locali, ma ancora una volta le corrente hanno prevalso: "È evidente che il vecchio gioco dei nomi per alcuni abbia continuato ad essere prioritario rispetto ad un percorso di contenuti - dichiara la Silvani a Punto e a Capo - Purtroppo questi giochi interni hanno fatto comodo anche ad alcuni soggetti della coalizione che hanno fatto leva  sulle divisioni per ricavarsi uno spazio. Questo atteggiamento non lo capisco, non ha senso per me. Va a discapito del Partito, della coalizione, della credibilità politica di chi se ne rende artefice".

Franca Silvani non rinuncerà a prendere parte attiva alla campagna elettorale ed è pronta a candidarsi come consigliere comunale, ma sicuramente un centro-sinistra diviso e un centro-destra indebolito dalle inchieste giudiziare possono aprire la strada al Movimento 5 stelle: "Il rischio di un’ondata verso il M5S c’è, ma senza preparazione politica, senza formazione, dando voce solo alla pancia e non alla testa, si rischia di fare più danni di quanti non si siano già fatti. Io ho sempre lavorato con i ragazzi, proprio pensando ad un ricambio generazionale della politica marinese, ma certo il quadro attuale non è incoraggiante, in specie per i più giovani".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Roma città blindata: quattro manifestazioni per un sabato ad alta tensione

  • Cronaca

    Piove e la Pontina finisce devastata: buche come crateri, decine di auto danneggiate

  • Cronaca

    Gelo a Roma, da domenica riscaldamenti accesi per 18 ore. Protezione civile in allerta

  • Cronaca

    Esquilino, in fiamme un simbolo del quartiere: bruciano le giostrine di piazza Vittorio

I più letti della settimana

  • Blocco traffico: a Roma domenica 25 febbraio niente auto nella fascia verde

  • Incidente sulla via Aurelia: scontro tra uno scooter ed un bus Cotral, un morto

  • Meteo a Roma, maltempo prima dell'arrivo di Burian: attese nevicate in collina

  • Roma sotto zero: arriva l'ondata di gelo, i consigli per difendersi da Burian

  • Incidente sul Raccordo: scontro tra quattro auto, una prende fuoco. Traffico in tilt

  • Neve e gelo fanno paura: scatta l'allerta nella Capitale. Ai Castelli scuole chiuse

Torna su
RomaToday è in caricamento