CastelliToday

Marino: mobilitazione contro il cemento per il prossimo Consiglio Comunale

I comitati che da anni lottano contro la cementificazione delle campagne del Divino si danno appuntamento al consiglio comunale del prossimo 1° aprile

Una veduta delle campagne del Divino Amore

Il Consiglio Comunale di Marino convocato per il prossimo 1° aprile affronterà ancora una volta lo spinoso tema della cementificazione del Divino Amore con un'interrogazione sulle concessioni edilizie per la costruzione di alcune palazzine nel'area di Mugilla su cui pendono alcuni ricorsi al Tar.

Proprio nell'area di Mugilla il coordinamento Ada (Argine Divino Amore) ha organizzato lo scorso sabato 28 marzo una passeggiata archelogica con la collaborazione dell'Assemblea Contro la Cementificazione, di Legambiente Appia Sud e di Italia Nostra Castelli Romani.

“Ancora una volta un nutrito gruppo di cittadini, circa un centinaio, bambini, giovani, adulti e anziani, hanno animato l'ultima passeggiata archeologica nell'area di Mugilla e nella prima parte dell'area Tudini. L'azione incessante in consiglio comunale dei 6 consiglieri di opposizione che si battono contro il progetto di cementificazione del Divino Amore e appoggiano il ricorso ADA (Colizza, Cacciatore e Paterna per il M5S, Di Giulio e Iozzi per Unione di Centro Sinistra e Tammaro per il Movimento per il Cambiamento) è testimoniato dall'ennesima interrogazione, dopo le molte mozioni e interrogazioni degli scorsi consigli, proprio sull'area di Mugilla dove chi ha frettolosamente firmato le prime licenze senza le dovute garanzie dovrà fare i conti con i cittadini ricorrenti in tribunale e se necessario in tutte le altre sedi idonee a partire dalla corte dei conti”, scrivono dal comitato Ada.

Nella passeggiata archeologica sono stati mostrati i reperti di Mugilla e le cosiddette buche  realizzate dalle società “Le Mole 2” e “Cristina” intorno alla scuola e all'asilo di via Maroncelli per le fondamenta di 17 palazzi, le buche ormai sono diventate delle vere e proprie piscine a causa delle piogge e vi è stata issata simbolicamente la bandiera contro la cementificazione.

I comitati invitano tutti i cittadini a  partecipare il 1 aprile 2015 alle ore 15,30 al Consiglio Comunale di Marino "per far sentire a tutta la giunta Silvagni e alla sua maggioranza, quanto la cittadinanza sia interessata a salvare questo ultimo pezzo di agro romano dalla speculazione dei politicanti che ci governano a Marino e in Regione Lazio.”

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Incendio in via del Cappellaccio: in fiamme deposito di pneumatici, fumo nero tra Eur e Ostiense

  • A Roma per una visita medica, muore investita da camion. "Stava attraversando le strisce"

  • Incidente a San Giovanni: donna investita e uccisa da un camion

Torna su
RomaToday è in caricamento