CastelliToday

I lavoratori del San Raffaele di Velletri in piazza

I lavoratori del San Raffaele insieme a tanti cittadini sono scesi in piazza per tutelare il loro diritto al lavoro e alla salute dei cittadini di Velletri che rischiano anche la chiusura dell'ospedale civico

Tanti cittadini e i tanti lavoratori del San Raffaele di Velletri che hanno ricevuto la lettera di licenziamento si sono dati appuntamento questa mattina in una pubblica assemblea in piazza per sensibilizzare la cittadinanza sulle vicende di tanti lavoratori del settore sanità.

Piazza Cairoli in mattinata era piena di gente per ascoltare i lavorati e capire il vuoto sanitario che potrebbe generasi a Velletri tra la chiusura del San Raffaele e il depotenziamento dell'ospedale civico.

Oltre ai lavoratori che da giorni scioperano dgiunando e sono incatenati ai cancelli della clinica ha preso parte alla protesta anche il primo cittadino di Velletri Fausto Servadio che da tempo si impegna per non chiudere i presidi sanitari sul territorio veliterno, uno dei comuni maggiori rischia di trovarsi senza possibilità di cura per i suoi cittadini.  I lavoratori sono determinati per difendere il diritto alla salute e al lavoro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento