CastelliToday

Velletri: spuntano antenne di 28 metri, nasce il Comitato StopAntenna

Da un giorno all'altro i primi di dicembre i residenti della zona di Velletri Sud vedono spuntare un'antenna di 28 metri a pochi metri da un'abitazione, è l'inizio di una battaglia per la salute...

L'antenna installata in Via Appia 257

Cosa fareste voi lettori se improvvisamente alcuni giorni prima di Natale a pochi metri da casa spuntasse un'antenna telefonica alta 28 metri? E' quello che è successo ai residenti della zona sud di Velletri in particolare in Via Appia 257 che una sera tornando da lavoro hanno visto l'antenna bella piantata su un terreno agricolo.

Immediate le richieste di controllo ai vigili urbani e immediata anche la presa di coscienza che di quel tipo di antenne telefoniche ne sarebbero sorte ben presto altre 4 gemelle e in altre cinque località gli impianti già esistenti sarebbero stati potenziati. Dalla consapevolezza che c'era la necessità di controbilanciare le esigenze di infrastrutture tecnologiche con la tutela della salute, dell'ambiente e del paesaggio è nato il comitato cittadino StopAntenna, per interloquire con l'amministrazione comunale per chiedere l'applicazione del regolamento comunale sul piano antenne adottato nel 2003.

Iniziano così una serie di incontri tra l'amministrazione comunale e il comitato. Il Sindaco Fausto Servadio proprio sul finire dell'anno annuncia l'adozione di un'ordinanza che sospende tutti i lavori per l'installazione delle antenne e richiama il rispetto del regolamento comunale. Subito dopo Capodanno, però a posto dell'ordinanza arriva una delibera di giunta in cui l'amministrazione comunale si impegna entro 15 giorni a convocare gli operatori telefonici che hanno richiesto le installazioni delle antenne per arrivare alla firma di un protocollo di intesa per proporre una moratoria dei lavori e revisionare il regolamento comunale.

Intanto il 15 gennaio la questione antenne arriva in consiglio comunale e nonostante il nutrito numero di cittadini presenti, l'interrogazione urgente sul tema proposta dal consigliere Di Luzio non viene posta all'ordine del giorno, ma il sindaco incontra il comitato promettendo che se le trattative con gli operatori telefonici non dovessero portare a quanto stabilito dalla delibera di giunta potrebbero esserci provvedimenti immediati.

Ironia della sorte l'incontro con le compagnie telefoniche fissato per il 18 gennaio va deserto e il 23 gennaio scorso il sindaco emette due ordinanze sulla vicenda delle antenne per sospendere tutti i lavori d'installazione e di attivazione in corso e  contestualmente prevedere l'aggiornamento del regolamento entro il 31 maggio 2014.  Dalle segnalazioni dei cittadini questa mattina sono continuati, in barba alle ordinanze, i lavori sull'antenna di Via Appia 75. La vigilanza del Comitato StopAntenna continua perché come dichiarato "non è una questione politica, ma una questione di tutela della salute di tutti".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento